Notizia

20/12/2016Da allora ne hanno fatta di strada!

 

E‘ una grande gioia vedere come Christian, Felix, Justin, Bruno, Joseph, Janvier, Altino, Romuald, un tempo in strada o in carcere e accolti all’età di 7 anni in famiglie centrafricane, siano cresciuti. Alcuni di loro sono degli studenti modello, altri hanno avviato delle piccole attività commerciali e quasi tutti possiedono della terra da coltivare. Ragazzi "fortunati" rispetto a tanti altri che invece sono stati arruolati, spesso contro la loro volontà, nelle Bande Armate che hanno alimentato il conflitto iniziato in Repubblica Centrafricana tre anni e mezzo fa.

 

Loro sono i Kota Kizito ossia i ragazzi più grandi di Kizito, "Kota" in lingua Sango significa "grande". Suor Elvira ha dato a loro, come agli oltre duecento bambini e ragazzi che fanno parte della fraternità Kizito, la possibilità di crescere in una famiglia vera perché dappertutto nel mondo, e in particolar modo in Africa, è dura vivere senza una mamma e un papà. Le coppie di accoglienza entrate a far parte di Kizito non sono certamente perfette ma hanno accolto questi ex-bambini come se fossero figli loro, pur in mezzo alle tante difficoltà che  in questi ultimi anni si sono aggravate a causa della guerra.

Christian, Felix, Justin, Bruno, Joseph, Janvier, Altino, Romuald sono degli uomini, hanno la loro piccola famiglia e sono in prima linea, accanto a suor Elvira e alle altre famiglie, nell’accogliere e formare bambini e ragazzi “difficili” o, come li chiama suor Elvira, “feriti”. Gratuitamente hanno ricevuto e gratuitamente sono pronti a dare.

 

Per recuperare serenità ci vogliono forza e tenacia, la pensano così i Kota Kizito, suor Elvira e la pensiamo così anche noi che abbiamo deciso di dare a questi ragazzi una prospettiva di futuro per far fronte alla situazione di povertà in cui vivono. Solo con l’istruzione e il lavoro possiamo pensare di costruire qualcosa di buono e positivo.

 

Scopri di più sul progetto Kizito

Loro sono i Kota Kizito ossia i ragazzi più grandi di Kizito, "Kota" in lingua Sango significa "grande". Gratuitamente hanno ricevuto e gratuitamente sono pronti a dare.

Condividi

Amore è la luce dello spirito Quando abbiamo bisogno della luce? Non durante il giorno, ma quando regna la notte. Allora ci occorre una lampada, una fiamma, la luna. Fate del vostro meglio per portare luce e amore nella vita di coloro che incontrate.

Sathya Sai Baba

    •  Chi siamo

    •  Cosa facciamo

    •  Iniziative

    •  Comunicazione

    •  Come sostenerci

 

Soci di: