Notizia

img-notizia

10/06/2021Riflessioni del Segretario Generale - Una canzone per Saman

Il segretario generale della Fondazione, Cristiano Vannucchi, condivide con tutti voi il testo di questa bellissima canzone di Angelo Branduardi che l’artista ha voluto dedicare a Saman. Il testo è tratto dalla pagina Facebook di Branduardi ed è un omaggio intenso e stupendo a questa giovane a cui è stata tolta la vita per motivi inaccettabili e disumani.

 

Dedicato a Saman

 

Per creare i suoi occhi camminò fino al mare,

e nel soffio del vento si fermò per pensare,

"I capelli" lui disse "con la sabbia farò,

oro e argento prezioso per vederli brillare,

quando poi sulla spiaggia lei volesse danzare

con due ciottoli bianchi a lei piedi farò".

 

Mentre il vento portava lontano le nubi

"La sua bocca" pensò "la farò con il fiore

che su terre lontane tempo fa seminavo,

quarzo e perle preziose per crearle un sorriso,

quando poi il suo mondo lei volesse abbracciare

con le onde del mare a lei mani farò".

 

Ed agli uccelli in volo

prenderò le piume

per crearle la pelle del viso e dei polsi

e della gazzella avrà la dolcezza

e la paura della lepre

ed il coraggio della tigre.

 

 

Ed io so bene che,

incontrando l‘amore

che per lei ho pensato,

senza esitare lo riconoscerà“.

Così dal suo sogno la fanciulla destava

e tutto quel regno ai suoi occhi si apriva,

e l‘uomo schiudeva le braccia e diceva

"Il mondo che vedi, da tempo attendeva".

 

E lei lo sapeva,

già lo sapeva.

 

Angelo Branduardi

(Per creare i suoi occhi)

Condividi

Amore è la luce dello spirito Quando abbiamo bisogno della luce? Non durante il giorno, ma quando regna la notte. Allora ci occorre una lampada, una fiamma, la luna. Fate del vostro meglio per portare luce e amore nella vita di coloro che incontrate.

Sathya Sai Baba

    •  Chi siamo

    •  Cosa facciamo

    •  Iniziative

    •  Comunicazione

    •  Cosa puoi fare tu