Notizia

img-notizia

24/06/2021Una piccola struttura in grado di salvare vite

Ogni anno, 303.000 donne nel mondo muoiono dando alla luce un figlio; 10 milioni quelle che si trascineranno malattie e infezioni per tutta la vita. Se il 99% della mortalità materna riguarda i Paesi in via di sviluppo, l’Africa subsahariana, da sola, pesa per il 66%. La causa principale è l’emorragia, seguita da infezioni e ipertensione. Per l’Oms, la maggior parte di queste perdite si potrebbe evitare con diagnosi adeguate e un’assistenza ostetrico-ginecologica di qualità.


Nel villaggio di Rim, in Burkina Faso, la Fondazione Un Raggio di Luce ha costruito oltre dieci anni fa una maternità, ossia una struttura in muratura attrezzata in grado di garantire assistenza e sostegno alla gravidanza per le donne e i loro piccoli. Dal 2009 in questa struttura si lavora per ridurre la mortalità materna e infantile e garantire l’accesso al parto assistito e sicuro grazie alle ostetriche locali. La piccola struttura sanitaria situata in una zona rurale dispone di 3 posti letto e visita ed è gestito da un’ostetrica che lavora per il governo burkinabè. Il suo compito è di occuparsi di tutti i servizi prenatali, la prevenzione della trasmissione dell‘HIV, la pianificazione familiare, l‘assistenza e le cure neonatali.


Nel 2020, 171 donne hanno ricevuto assistenza durante il parto, oltre 500 donne e bambini sono stati vaccinati e 306 ragazze sono state formate sui metodi contraccettivi e sulla pianificazione familiare. Questi numeri dimostrano che sempre più donne sono consapevoli dei loro diritti e che una piccola struttura sanitaria come quella costruita a Rim gestita da ostetriche locali può essere davvero un grande aiuto.

Condividi

Amore è la luce dello spirito Quando abbiamo bisogno della luce? Non durante il giorno, ma quando regna la notte. Allora ci occorre una lampada, una fiamma, la luna. Fate del vostro meglio per portare luce e amore nella vita di coloro che incontrate.

Sathya Sai Baba

    •  Chi siamo

    •  Cosa facciamo

    •  Iniziative

    •  Comunicazione

    •  Cosa puoi fare tu