Notizia

img-notizia

26/07/2021Le storie di Kizito: Docko

L’organizzazione Kizito, fondata da suor Elvira Tutolo, ogni anno sostiene 25 minorenni soli, abbandonanti o con problemi con la giustizia. Conosci anche tu alcuni dei ragazzi che aiutiamo grazie a Kizito. Ogni giorno aiutiamo e permettiamo a ragazzi come Docko di trovare una famiglia, un luogo sicuro, un posto nuovo da chiamare casa e costruirsi un futuro.

 

*********************

 

Docko ha 8 anni e il braccio avvolto da foglie e legno quando incontra suor Elvira.

"Mi hanno picchiato, mi hanno detto che sono uno stregone perché la notte mi sveglio e brucio le capanne". Suor Elvira lo porta subito in ospedale, lo cura e con il braccio ingessato tornano a casa, insieme.

 

Gli educatori di Kizito si mettono alla ricerca del papà e quando lo trovano scoprono la dura verità:

"Ho dovuto picchiarlo davanti a tutti e cacciarlo di casa. Tutto il villaggio è arrabbiato con lui perché dà fuoco alle case. Se non mi fossi comportato così l’avrebbero ucciso. Lui è uno stregone"Tutti sono convinti che Doko sia uno stregone.

 

Il bimbo entra così a far parte della fraternità Kizito e viene accolto nella famiglia di papà Laundry e mamma Pamela con cui stringe subito un forte legame. Inizia la scuola ma ha molte difficoltà linguistiche. È un ragazzo dolce, premuroso, volenteroso e disponibile. Nel centro di formazione Kizito nel villaggio di Wotoro, impara a lavorare la terra. Coltiva gli arachidi, il mais e i legumi che ogni sera riporta a mamma Pamela. Questo è il suo lavoro: ogni mattina esce e va al campo a coltivare la terra. 

 

Docko oggi ha 27 anni, è felice ed è tanto amato. La famiglia di origine non ha voluto sapere più niente di lui. La cosa bella è che non è successo più nulla di strano, nessuna casa del quartiere ha preso fuoco. La storia di Docko smentisce tutte le credenze sulla stregoneria che in alcune zone dell’Africa sono ancora forti.

 

 

Con il tuo aiuto, altri ragazzi come Docko avranno una possibilità in più, quella di vivere al meglio delle loro possibilità anche se sono in situazioni così delicate.

Con il tuo aiuto, potranno ricevere tutto il sostegno e l’amore di cui hanno bisogno.

Grazie a te possiamo garantire a ragazzi come Odilon, Stephane, Frank, Juvenal, Samuel, Junior e Docko un aiuto e una speranza per ripartire.

 

oppure

Leggi la storia di Odilon

Leggi la storia di Frank

Leggi la storia di Samuel

Leggi la storia di Juvenal

Leggi la storia di Stephane

Leggi la storia di Junior

 

Condividi

Amore è la luce dello spirito Quando abbiamo bisogno della luce? Non durante il giorno, ma quando regna la notte. Allora ci occorre una lampada, una fiamma, la luna. Fate del vostro meglio per portare luce e amore nella vita di coloro che incontrate.

Sathya Sai Baba

    •  Chi siamo

    •  Cosa facciamo

    •  Iniziative

    •  Comunicazione

    •  Cosa puoi fare tu